DI SARONNO ORIGINALE

bottiglia di Amaretto famosa in tutto il mondo

LIQUORE AMARETTO

L’amaretto non è un amaro ma un liquore aromatico a base di mandorle. Buono come digestivo, il suo gusto amarognolo si presta benissimo ad accompagnare dolci, frutta e dessert.

 Liquore italiano con oltre mezzo secolo di vita, i cui natali sono com’è noto ascritti alla città di Saronno (Varese), l’amaretto si può gustare secco oppure on the rocks, si può miscelare ad altre bevande, specie a base di caffè, oltre a essere ingrediente per diversi cocktail (tra cui tre dell’International Bartenders Association, IBA).

 Di amaretto esistono diverse versioni (viene preparato anche in casa) con gli ingredienti “di contorno”, di solito semi ed erbe, che possono cambiare da ricetta e ricetta.

Produzione del liquore amaretto

botti di stoccaggio

Il liquore amaretto viene preparato per infusione in base alcolica di mandorle amare. Per la sua preparazione oltre alle mandorle sono usati aromi e ingredienti naturali come semi di prugne, di ciliegie, di mele, cacao, erbe e zucchero caramellato.

La mistura viene messa in infusione e miscelata nel brandy. Da Saronno non si è mai spostato lo storico stabilimento dell’azienda ILLVA Saronno (Industria Lombarda Liquori Vini e Affini, fondata nel 1948) che produce il liquore con il marchio “Disaronno”.

Le origini dell’amaretto

Le origini dell’amaretto sono leggendarie e hanno a che fare con il pittore leonardesco Bernardino Luini (1481-1582) che fu chiamato a dipingere a Saronno la Madonna e l’Adorazione dei Magi nel Santuario della Beata Vergine dei Miracoli, eretto nel 1498.

Leggenda…

 Secondo la leggenda, il pittore per eseguire l’opera commissionata soggiornava presso una locanda, allietato dall’incredibile bellezza della locandiera di cui si sarebbe innamorato prendendola a modello per la realizzazione della Madonna. 

La locandiera per ringraziarlo di tanto onore, gli preparò un elisir di mandorle amare, zucchero tostato e brandy, l’antenato del moderno amaretto, tra i liquori italiani più conosciuti e apprezzati nel mondo.

Il biscotto amaretto

Con il termine amaretto viene prodotto anche un biscotto di pasticceria preparato con mandorle pestate, albumi di uova e zucchero che può essere a pasta dura o morbida, le cui origini, italiane, sono fatte risalire alla fine del 18° secolo, con la produzione lombarda che è da sempre fiore all’occhiello di questo tipo di pasticcino.

CONOSCIAMO MEGLIO IL PIU’ FAMOSO PRODUTTORE AL MONDO: I.L.L.V.A. di Saronno.

stemma e logo aziendale

STORIA

A quel tempo, molte famiglie si occupavano di produrre personalmente liquori, digestivi e vari composti curativi contro ogni tipo di malessere. Tra queste famiglie vi era proprio quella dei Reina e nel 1600, Giovanni Reina riscoprì l’antica ricetta del liquore ambrato.

La ricetta fu poi tramandata segretamente, di generazione in generazione, fino a quando, agli inizi del secolo scorso, Domenico Reina decise di aprire un negozio laboratorio nel centro di Saronno: la “Domenico Reina Coloniali”.

Ben presto il negozio diventò un vero e proprio crocevia dove la gente passava, degustava ed acquistava. ILLVA SARONNO: Industria, Lombarda, Liquori, Vini & Affini, fu fondata sull’onda di questa attività artigianale (23 Luglio 1947) e Disaronno divenne presto un simbolo del gusto italiano.

Gli anni ’60 sono quelli della grande esportazione e dei successi internazionali; prima del mercato europeo e poi di quello statunitense, che dimostra di apprezzare particolarmente il liquore Italiano.

foto azienda durante la produzione

Alla fine degli anni ’70 inizio anni ’80 avviene la grande trasformazione dell’azienda. Il liquore mantiene il consueto sapore, ma viene presentato e promozionato nel maggior numero di Paesi possibili con una geniale e ardita operazione di contatto con i rivenditori di mezzo mondo.

Il prodotto piace, anche più delle previsioni e ILLVA SARONNO comincia a consolidare il proprio successo e la sua presenza a livello internazionale. Dagli anni ’90 ad oggi, l’azienda si è fatta sempre più portavoce dello Stile Italiano del bere nel mondo.

Presente in oltre 160 paesi, ILLVA SARONNO ha rafforzato la propria posizione sul mercato Internazionale, sviluppando sinergie con prestigiose realtà industriali e partecipando ad eventi di risonanza mondiale, legati all’arte, alla musica e al cinema.

Indietro