Don the Beachcomber

(22 Febbraio 1907 – 7 Giugno 1989)
Originario di Limestone County nel Texas, come  Ernest Raymond Beaumont Gantt, lasciò la terra natale nel 1926 per dedicarsi a numerosi viaggi in giro per il mondo nei quali esplorò numerose isole dei Caraibi e del Sud Pacifico.

Formatosi durante il proibizionismo giunse ad Hollywood negli anni ’30, ed in particolare nel’33 aprì un bar al 1722 di N. McCadden Place chiamato “Don’s Beachcomber” che diede a Gantt il soprannome di “Don The Beachcomber”. Si specializzò nella preparazione di cocktail al rum nel suo bar a tema tropicale.

In particolare si dedicò alla lavorazione di rum di basso livello, aromatizzandoli con frutta, frutta secca, spezie e agrumi, per poter poi creare prodotti inediti da rivendere ad alto costo ad una facoltosa clientela.


Mise a punto svariate ricette denominandole semplicemente “falernum #…” seguito da un numero, per mantenere il segreto sugli ingredienti, riportando tutto in un libricino che ha rivisto la luce dopo la sua morte ed in seguito è stato pubblicato, ma non integralmente.


Diventò rapidamente popolare grazie alle celebrità di Hollywood che affollavano il suo locale.


Gantt prestò servizio come maggiore nell’aeronautica degli Stati Uniti durante il conflitto mondiale. Fu investito del Cuore di Porpora e della Stella di Bronzo per il suo servizio in Italia e Francia agli ordini del suo amico, Tenete Generale Jimmy Doolittle.

Fondò anche una catena di ristoranti con cui diffuse il “pu pu platter”, ovvero una tipologia di cibo Hawaiano rivisitato per i palati statunitensi. Tra i principali drink da lui inventati e tramandati ritroviamo il Tahitian Rum Punch, il Navy Grog e lo Zombie, di cui una copia fu servita da un competitor durante la “New York World’s Fair”.


Mentre serviva il suo paese la sua catena di ristoranti crebbe sotto la gestione di sua moglie arrivando a 16 locali.

I locali tiki ebbero un boom di popolarità tra gli anni ’40 e ’50, tanto che trovò un nuovo rivale in Victor J. Bergeron, proprietario di una catena concorrente chiamata “Trader Vic’s”. Don aprì anche un “Villaggio Polinesiano” nel suo ranch in California, intrattenendo, ancora una volta molte celebrità di Hollywood.


Quando Gantt divorziò da sua moglie, e partner in affari, Sunny Sund, lei prese il controllo dei suoi ristoranti.

Don si spostò quindi alle Hawaii dove continuò la sua impresa. A Waikiki aprì il suo secondo Villaggio polinesiano ed a Honolulu fondò l’International Market Place con il suo ufficio costruito sui rami di un enorme albero banyan.
Morì infine il 7 Giugno del 1989 ad Honolulu, Hawaii.

Indietro